Antidumping biciclette cinesi.

POICHE’ VORREI IMPORTARE BICICLETTE DA ADULTO E RAGAZZO DALLA CINA , GRADIREI SAPERE QUANT’E’ IL DAZIO DA PAGARE PERCHE’ NON MI E’ MOLTO CHIARA LA LEGGE IN QUANTO C’E’ CHI DICE CHE SI PAGA UN DAZIO PARI A UN 14 %  , ALTRI UN DAZIO ANTIDUMPING DEL 48,5% .
IN ATTESA DI UNA VS. GENTILE RISPOSTA VI SALUTO CORDIALMENTE.
Le informazioni che le hanno fornito sono entrambe corrette. Sulle biciclette (v.d. 87120030) da qualsiasi paese importate grava un dazio doganale pari al 14%; su quelle importate dalla Cina grava anche un dazio antidumping,  pari al 48.5%, stabilito con Regolamento n. 1095 del 12 luglio 2005 (lo stesso regolamento stabilisce anche un dazio antidumping, con aliquote diverse,  per le biciclette originarie dal Vietnam),   da applicarsi sul prezzo netto franco frontiera comunitaria, dazio doganale non corrisposto. Per esempio, se una bicicletta costa 80 e si sono sostenute spese di trasporto per 20, il prezzo franco frontiera comunitaria è 100; a tale valore si applica il dazio antidumping, che sarà pari a 48.5  e anche il dazio doganale, che sarà pari a 14, quindi, l’importo totale dei dazi sarà pari a 62,5. Alla somma del costo del prodotto, più eventuali spese (100), e dell’importo complessivo dei dazi (62,5) si applica l’aliquota IVA [162,5*20%=32,5]. In conclusione, bisognerà versare in dogana, al momento dello sdoganamento, l’importo di 95 (dazio doganale+dazio antidumping+IVA). >>>

Un commento su "Antidumping biciclette cinesi.."

1 Ping/Trackbacks per "Antidumping biciclette cinesi."

Rispondi